Vai al contenuto

Rischio

E’ strano constatare come gran parte di noi non abbia familiarità con il concetto di rischio, sebbene sia necessario tenerne conto ogni giorno. L’ispirazione mi è venuta prendendo parte ad alcune “esercitazioni” speleo in ambiente esterno.

Quando attrezziamo (armiamo) una grotta dovremmo essere guidati dal principio di ridurre al minimo il rischio. Termine generico. Il rischio dovrebbe essere una misura della probabilità che un evento si verifichi e della grandezza delle conseguenze di questo evento.

Per capirsi, se stiamo sotto un pozzo mentre altri stanno risalendo, la probabilità che voli giù qualche pietra è maggiore di 0, ma minore di 1. Insomma, non è detto che volino pietre per forza, potrebbero anche non caderne, ma la probabilità che questo succeda non è nulla. Se indossiamo il casco, la probabilità che una pietra caduta dall’alto ci ferisca è Leggi tutto…

Annunci

Etica e Speleologia

Parlare dell’uso delle grotte come luogo per organizzare eventi ha avuto dei riflessi su Facebook, dopo la condivisione dell’articolo La grotta non è un teatro su La Scintilena. Il piccolo dibattito che ne è nato ha messo in evidenza, ancora una volta, che la sensibilità dei frequentatori delle grotte è molto varia, mentre non è ancora consolidato uno strumento comune per stabilire cosa sia “bene” e cosa sia “male”, ovvero un’etica speleologica.

Su questo tema è stato organizzato dall’UTEC di Narni il convegno “L’etica speleologica, la nostra proposta“. Il convegno si è svolto il 22 ottobre 2017 e dato che non avevo modo di prendervi parte, ho inviato un contributo video che condivido qui. Sono undici minuti e provo a ragionare un po’ su etica, grotte, speleologi e speleologia.

La grotta non è un teatro

Sono terminate da poco le “feste natalizie” e come ogni anno si sono susseguite diverse iniziative fra cui messe in grotta e cose del genere. Io a messa ci sono andato, in una chiesa. Per il resto dell’anno si legge di iniziative nelle grotte, così come in altri ambienti montani, come concerti o cose del genere.

Vi dico subito che ste cose mi fanno vorticosamente roteare i testicoli. La grotta non è un teatro! La grotta è una grotta.

Posso accettare, a determinate condizioni, che una grotta sia accessibile a chi non sa fare altro che camminare su un marciapiede, perché mi interessa raccontare le grotte a più gente possibile. Posso accettare Leggi tutto…